Cortili interni del Palazzo Doria Pamphilj 112

Restauro conservativo strutturale e pittorico dei cortili interni del palazzo Doria Pamphilj.

La monumentale facciata su via del Corso è di Gabriele Valvassori che la realizzò tra il 1730 e il 1735 su commissione del principe Camillo Pamphili. Fu lo stesso Valvassori che provvide a far tamponare gli archi del primo piano del cortile d’onore dando così la possibilità di creare la celebre Galleria che si snoda intorno al cortile dove la famiglia poté disporre la sua collezione di quadri.

Sempre nella prima metà del secolo XVIII venne commissionata a Paolo Ameli o Ameti l’ala del palazzo su via del Plebiscito utilizzata per scopo locativo e ispirata a canoni estetici borrominiani. Nel 1767 i soffitti delle stanze di rappresentanza furono affrescati in stile barocco, come sono attualmente. Nel XIX secolo l’architetto Andrea Busiri Vici intervenne sulle facciate di via della Gatta e piazza Grazioli e su quella di vicolo Doria.

Anno di costruzione: 1739-44

Costruttore: Valvassori

Città: Roma

Tipologia: Belle Arti

Galleria